Gli emendamenti al decreto sostegni a favore dei braccianti dichiarati ammissibili. I parlamentari li votino

SiFUS CONFALI – LA CAMERA DEI DEPUTATI HA DICHIARATO AMMISSIBILI GLI EMENDAMENTI DEL SIFUS AL DECRETO SOSTEGNI BIS. ORA LA MAGGIORANZA LI VOTI E RENDA UN MINIMO DI GIUSTIZIA AI BRACCIANTI AGRICOLI

Roma 16 giugno 2021 – Il decreto sostegni bis è da ieri alla Camera dei Deputati per essere trasformato in legge della Repubblica Italiana. Rendiamo noto che i 2 emendamementi promossi dal Sifus ( aumento del bonus pro braccianti da 800 a 1200 euro e riconferma delle giornate lavorative dell’anno precedente sia dal punto di vista assistenziale che previdenziale) sono stati ritenuti ammissibili e pertanto, degni di accedere al dibattito.

Ringraziamo i parlamentari che se ne sono fatti interpreti: on Lombardo, on. Bucalo, ecc, ed invitiamo il Parlamento a votarli in massa.

Per quanto riguarda il Bonus pro Braccianti ricordiamo inoltre che in base all’ articolato va inoltrata richiesta entro il 31 giugno. La richiesta, tuttavia, non può, ad oggi essere avanzata poiché ai patronati non è ancora pervenuta la modulistica (attivazione della procedura telematica) da parte dell’Inps.Il bonus in questione e’ pertanto, ” vero” a differenza di quello falso millantato dal dicembre 2020 in poi dai Sindacati Confederali flai, fai e uila che si sono spinti financo a promuovere per conto dei braccianti, domande altrettanto inutili.

Maurizio Grosso Segretario Generale Sifus Confali – LILCA

1 ping

  1. […] Gli emendamenti a favore dei braccianti richiesti dal Sifus – Lilca dichiarati ammissibili. I … […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.